Associazione Camerunense dei Volontari del Progresso ACVP

Nazione: Camerun

Contatto

Nome:
Alex
Cognome:
Djomo
Ruolo:
segretario dell'associazione
Cell:
3343222552

Secondo contatto

Nome:
Eudoxie
Cognome:
Magne Fotsing
Ruolo:
presidente
Cell:
3393417521

Sede

Indirizzo legale:
Via Trieste 21
Cap:
24040
Comune:
Filago

Altre informazioni

Veste giuridica:
organizzazione no-profit. Associazione registrata
Data nascita associazione:
2004
Numero di soci:
attualmente 10-15, prima molto di più (tra Bergamo e Milano presenti 500-1000 camerunensi)
Territorio di riferimento:
tutta la bergamasca
Scopo principale dell'associazione:
favorire l'integrazione fra culture. Non solo rivolta ai camerunensi, ma aperta ad ogni cultura
Attività e iniziative:
in passato l'associazione era attiva, ma ora è dormiente e non fa un'attività regolare. I soci che erano attivi ora hanno meno tempo e si occupano d'altro. Ci sono anche meno risorse finanziarie per organizzare attività. L'associazione faceva corsi di italiano per stranieri, raccolta di vestiti da mandare in Camerun, incontri culturali per aiutare l'integrazione col tessuto bergamasco.
Rapporti con altre associazioni:
si sono fatte in passato varie attività con Comune Bg, Provincia, Ruah, UniBg.
Note:
Djomo Alex - segretario dell'associazione. Ha fatto stage universitario c/o Ag. Integrazione. Laureato. Sta facendo master. / Eudoxie Magne Fotsing (nome femminile) è l'attuale presidente. Ingegnere con Master 2. livello. / La sede è l'abitazione del presidente. Djomo Alex fa presente che all'Ag.Integrazione manca la presenza di una figura straniera italiana con ruolo. E' necessario coinvolgere, valorizzare, interpellare e fare intervenire e lavorare gli stranieri italiani. Fra gli stranieri italiani ci sono tante persone con percorsi di integrazione eccellenti che però non vengono minimamente considerati. Senza questo coinvolgimento l'Ag. non serve, non aiuta e non interessa. L'immigrazione camerunense è attualmente in gran parte "di qualità", nel senso che arrivano molti giovani per studiare.Ci sono anche arrivi per ricongiungimento familiare, ma sono una minoranza.